La storia

Scopri l’azienda

Siamo professionisti del settore dal 1947

La storia della Società Costruzioni Novicrom ha inizio a Pontedera nel 1947 grazie alla capacità, iniziativa e coraggio di uomini che hanno messo a frutto precedenti e personali esperienze di lavoro nel mondo dell’industria meccanica. L’attività produttiva dello stabilimento Costruzioni Novicrom si svolge all’interno del complesso industriale che si estende nella zona industriale “La Bianca” di Pontedera.

Alta specializzazione

Un’ampia varietà di componenti meccanici vengono oggi lavorati per una vasta gamma di prodotti: dalla costruzione di particolari di piccola e media serie a gruppi per impieghi terrestri, navali e aerospaziali completi di apparecchiature elettroniche e cablaggio. Fiore all’occhiello dell’azienda è anche la fortissima specializzazione nelle lavorazioni meccaniche su componenti in fusione, forgiati e da pieno.

Costruzioni Novicrom oggi

Un’ampia varietà di componenti meccanici vengono oggi lavorati per una vasta gamma di prodotti: dalla costruzione di particolari di piccola e media serie a gruppi per impieghi terrestri, navali e aerospaziali completi di apparecchiature elettroniche e cablaggio. Fiore all’occhiello dell’azienda è anche la fortissima specializzazione nelle lavorazioni meccaniche su componenti in fusione, forgiati e da pieno.

Press

Dicono di noi

Lavora con noi

Un mondo di professionisti

Vorresti entrare a far parte del nostro team di professionisti?

Il personale che opera all’interno dell’azienda è stato rigorosamente selezionato in base alle caratteristiche richieste per le diverse lavorazioni.

Candidatura Spontanea

CONSIGLI GENERALI
Le figure che cerchiamo sono quelle che si sapranno adattare alla nostra cultura e che saranno altrettanto entusiaste di lavorare qui come noi. Mostraci perché stai scegliendo Costruzioni Novicrom: informati sul modus operandi dell’azienda, e sii sempre te stesso.

CV e LETTERA MOTIVAZIONALE
Un buon curriculum deve essere ben scritto, contenere il nome e i dettagli di contatto, le tue esperienze lavorative descritte brevemente e i risultati rilevanti. Ci aspettiamo di ricevere un documento ben strutturato che sia il riassunto del tuo profilo completo, in modo tale che ci consente di incominciare a conoscerti meglio. Inserisci i collegamenti ai tuoi profili social, come LinkedIn o eventuali siti web personali. Il tuo documento consentirà il buon esito di avvio del processo di selezione.

La lettera motivazionale è lo strumento che ci aiuta a capire, in breve, i tuoi punti di forza e quindi decidere di scegliere proprio te. Rendi la tua lettera personale raccontandoci la tua vita.

COLLOQUIO
Per il momento del nostro incontro prepara l’intervista documentandoti sulla nostra Azienda, i nostri valori e Politica aziendale in modo tale da mostrarci il perché Costruzioni Novicrom srl è l’azienda per te. Ti aspettiamo per confrontarci insieme!

Scopri le posizioni aperte

TITOLI-PREREQUISITI-ESPERIENZA
– Diploma ITIS o IPSIA (indirizzo meccanico);
– Precedente esperienza lavorativa analoga di almeno 2 anni (no produzione di serie);
– Minimo Anni 30-35.

CONOSCENZE DI BASE:
Richiesta completa autonomia nella gestione delle funzioni base della macchina e nella lettura del disegno di particolari meccanici complessi (viste, sezioni, tolleranze sia dimensionali che geometriche, finiture superficiali)

COMPETENZE TRASVERSALI:
– Capacità di collaborazione
– Riservatezza
– Rispettare procedure/istruzioni operative aziendali
– Flessibilità

ALTRO
Orario full time, disponibilità a straordinario Inserimento finalizzato alla stabilizzazione.

Il candidato dichiara di non trovarsi nella situazione ostativa all’assunzione di cui all’art. 53, comma 16-ter del D.lgs. n.165/2001 secondo cui

I dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri… “

TITOLI-PREREQUISITI-ESPERIENZA:
– Perito Industriale Meccanico
– Ottima capacità di lettura del disegno tecnico meccanico di particolari e assiemi complessi (viste, sezioni,
tolleranze dimensionali e geometriche)
– Buona conoscenza delle varie lavorazioni meccaniche per asportazione di truciolo (tornitura, fresatura,
alesatura, rettifica)
– Precedente esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel settore metalmeccanico, non limitata alla sola
disegnazione CAD ma riguardante soprattutto la gestione e il coordinamento delle fasi di realizzazione di
progetti su commessa
– Gradita eventuale conoscenza del software di disegnazione Catia V5 ed esperienza diretta riguardante la
lavorazione meccanica per asportazione di truciolo di metalli e leghe leggere: NO stampaggio, piegatura, taglio
laser, né lavorazione di prodotti in carta/gomma/plastica/pietra/legno.
– Buona conoscenza della lingua inglese
– Raggio massimo di circa 30 km da Pontedera, automunito
– Minimo 30 – 35 anni

ATTIVITA’ E COMPETENZE:
La risorsa sarà formata in azienda per analizzare:
– Disegni tecnici di particolari e assiemi complessi inviati dal cliente
– Scegliere il metodo di lavorazione meccanica e le macchine da impiegare
– Redigere la necessaria documentazione tecnica
– Individuare la necessità di attrezzature o utensili specifici per la lavorazione
– Contribuire alla ns valutazione economica dell’attività.
– Collaborare con i programmatori CAM per la stesura dei part program destinati ai macchinari cnc
– Collaborare con gli addetti alla qualità di prodotto per l’implementazione di piani di collaudo e FAI.
– Relazionarsi direttamente con i clienti per ogni chiarimento tecnico o per eventuali inconvenienti intervenuti
in corso di lavorazione, recandosi periodicamente in visita presso di loro con trasferte prevalentemente
nazionali di massimo 1-2 giorni.

Orario full time, disponibilità a straordinario

Inserimento finalizzato alla stabilizzazione con periodo iniziale di prova da definire

Il candidato dichiara di non trovarsi nella situazione ostativa all’assunzione di cui all’art. 53, comma 16-ter del D.lgs. n.165/2001 secondo cui

I dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri… “

La risorsa sarà collocata all’interno dell’area Ingegneria e, collaborando con una risorsa senior, sarà addetta
all’elaborazione dei modelli CAD attraverso la tecnologia CAM, al fine di creare il codice ISO per la lavorazione dei
diversi componenti.

LE PRINCIPALI ATTIVITÀ SVOLTE SARANNO LE SEGUENTI:
– Eventuale integrazione/verifica dei modelli CAD forniti dal cliente finale;
– Elaborazione dei modelli CAD tramite software CAM, al fine di ottenere il percorso utensile corretto;
– Trasformare l’ output del CAM in linguaggio macchina utilizzando i Postprocessors;
– Verificare la correttezza dei programmi di lavorazione in ambiente di simulazione;
– Determinare le tipologie di utensili più appropriate a ciascuno step di lavorazione, compilando elenco
dettagliato;
– Emettere richieste di acquisto o disporre la costruzione interna degli utensili individuati, qualora non
disponibili a magazzino;
– Collaborare con l’ufficio disegno attrezzature per definire le caratteristiche funzionali necessarie agli attrezzi
da impiegare in ogni fase;
– Rendere disponibili i programmi verificati e gli elenchi utensili ai vari centri di lavoro, nella versione corretta
e aggiornata;
– Regolarizzare tutte le revisioni generate da ottimizzazioni interne o da specifiche richieste del cliente, su
indicazione del relativo project manager;
– Garantire supporto ai capi reparto e ai singoli operatori in fase di prova programmi;
– Collaborare con i project manager per garantire che i programmi di lavorazione siano conformi ai requisiti di
qualità e costruttivi di ogni componente;
– Collaborare con i project manager e con l’ufficio qualità per risolvere eventuali anomalie di lavorazione
tramite modifica programmi.

SKILLS & EXPERIENCE
I requisiti necessari e le competenze tecniche richieste per ricoprire il ruolo sono:
– Formazione Tecnica | Orientamento in Meccanica;
– Necessaria esperienza di almeno 2 anni nel ruolo di programmatore offline, oppure operatore macchina con
mansioni di integrazione/modifica programmi;
– Necessaria la conoscenza del disegno tecnico meccanico e delle principali lavorazioni per asportazione di
truciolo;
– Necessaria la conoscenza delle varie tipologie di utensile e dei relativi parametri di taglio;
– Preferibile conoscenza del software CAM Hypermill di Openmind.


Orario full time, disponibilità a straordinario

Inserimento finalizzato alla stabilizzazione.

Il candidato dichiara di non trovarsi nella situazione ostativa all’assunzione di cui all’art. 53, comma 16-ter del D.lgs. n.165/2001 secondo cui

I dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati destinatari dell’attività della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri… “

Virtual Tour

Scopri l’azienda

Atterra direttamente all’interno della nostra azienda e fai un Virtual Tour a 360°

Progetti & Finanziamenti

Scopri l’azienda

I progetti e i finanziamenti sono elementi fondamentali per promuovere lo sviluppo, l’innovazione e la ricerca, garantendo che le idee e le iniziative abbiano le risorse necessarie per essere realizzate con successo. In un’ottica di continuo accrescimento, Costruzioni Novicrom pone alla base costanti investimenti nello sviluppo di progetti con una visione di lungo periodo sfruttando talvolta risorse provenienti dalle istituzioni governative o dell’Unione Europea.

Estremi di riferimento
Decreto approvazione n. 2988 del 18/7/11
Investimento ammesso: Euro 921.824,65
Contributo riconosciuto: Euro 645.277,26 di finanziamento a tasso 0%
Ente erogante: Regione Toscana

Sintesi del progetto
Il progetto ha riguardato la realizzazione di vari investimenti innovativi finalizzati:
• al miglioramento dell’efficienza operativa mediante lo sviluppo ed implementazione dei sistemi di prototipazione interna (CAD) e di produzione rapida assistita (CAM) nonché di sistemi di CNC (computer numerical control)
• allo sviluppo di processi produttivi interni volti all’introduzione di nuovi sistemi di produzione in grado di concretizzare ed industrializzare i risultati delle attività di R&S sviluppate da Costruzioni Novicrom nel corso degli ultimi 24 mesi e riguardanti il settore aeronautico.
• allo sviluppo di processi produttivi interni volti all’introduzione di procedure atte a validare i risultati di una particolare fase operativa secondo standard specifici.

Il progetto è terminato ed è stato completamente rendicontato a saldo.

Estremi di riferimento
Decreto approvazione n. 1256 del 26/3/13
Investimento ammesso: Euro 1.156.456,80
Contributo riconosciuto: Euro 809.519,76 di finanziamento a tasso 0%
Ente erogante: Regione Toscana

Sintesi del progetto
Il progetto ha riguardato la realizzazione di vari investimenti innovativi finalizzati:
1) allo sviluppo di processi produttivi interni volti all’introduzione di nuovi sistemi di produzione in grado di concretizzare ed industrializzare i risultati delle attività di R&S che saranno sviluppate dalla Società a partire dal 2014.
2) allo sviluppo di processi produttivi interni volti all’introduzione di procedure atte a validare i risultati di una particolare fase operativa secondo standard specifici.
Si è trattato in linea generale di:
1) realizzare procedure informatizzate finalizzate all’implementazione ed al potenziamento delle procedure aziendali di progettazione, di industrializzazione rapida dei progetti e del controllo di produzione. Il tutto per garantire una maggiore produttività aziendale.
2) realizzare un sistema di procedure interne volte a definire i protocolli operativi da seguire per sottoporre a controllo e validare la qualità dei risultati di una fase di produzione essenziale nel ciclo produttivo della società
3) sviluppare sistemi di produzione versatili e di altissima precisione

Il progetto è terminato ed è stato completamente rendicontato a saldo.

Estremi di riferimento
Accordo Italo-Israeliano Di Cooperazione Industriale, Scientifica E Tecnologica. Tracking Industriale – Anno 2014.
Decreto di concessione Ministero Affari Esteri del 1/12/2014
Investimento ammesso Euro 223.361,50
Il contratto di finanziamento è stato firmato il 1/12/2014.
Le attività di R&S sono state concluse in data 31/5/2017
Il progetto è stato rendicontato a saldo.
Il progetto ha riguardato lo sviluppo di un innovativo motore Wankel per droni ad ala fissa.
A seguito della procedura di selezione della Commissione Mista preposta alla valutazione dei progetti di R&S partecipanti al bando emanato ai sensi dell’Accordo di cooperazione industriale, scientifica e tecnologica tra Italia e Israele, anno 2014, il progetto congiunto con acronimo ACRE, presentato dal Costruzioni Novicrom, unitamente all’Alma Mater Studiorum -Università di Bologna ed alla società israeliana Elbyt System, è risultato tra quelli meritevoli di sostegno finanziario collocandosi primo in graduatoria.
La Commissione Mista ha deliberato che il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale contribuirà al progetto mediante un co-finanziamento da parte italiana pari ad € 225.000,00, ossia il 50% del budget presentato. Il partner israeliano riceverà il contributo finanziario direttamente dal proprio Governo.

Sintesi del progetto
Il progetto ACRE mira al raggiungimento di un risultato senza precedenti: avere nello stesso motore potenze estremamente elevata potenza e capacità di operare ad alta quota ottenendo il miglioramento delle prestazioni di volo esistenti, ampliando le capacità di Unmanned Aerial Vehicles (UAV) per una migliore prestazioni e migliorare il suo contributo a numerose attività di indagine nel nostro pianeta. ACRE ha permesso al partenariato di raggiungere una soluzione innovativa, derivata da riprogettazione di un motore Wankel ad alte prestazioni esistente e dall’integrazione nella stessa di un turbocharger unico, specificatamente ottimizzato per l’uso con il detto motore.

Estremi di riferimento
Decreto approvazione n. 5905 del 20/11/15
Investimento ammesso: Euro 386.531,89
Contributo riconosciuto: Euro 115.959,57 a fondo perduto
Ente erogante: Regione Toscana
Titolo progetto: FRONTMAN – FactoRy OptimizatioN via Tools MAnagement and Navigation Il progetto, presentato ad inizio novembre 2014, con un budget di R&S di Euro 500.000 ed un contributo a fondo perduto richiesto di Euro 150.000 è stato finanziato. In data 24/3/16 è stato sottoscritto con la Regione Toscana il contratto di finanziamento a seguito dell’ammissibilità definitiva del progetto.

Sintesi del progetto
Costruzioni Novicrom (CN) opera nel campo della meccanica di precisione per piccoli lotti di elevata qualità nel settore automotive ed aviation. Per ridurre i tempi di produzione e per ridurre gli scarti è necessaria un’elevata integrazione tra area CAD/CAM ed area produttiva, un ottimo processo di gestione degli strumenti di lavorazione, ed un efficace monitoraggio dei tempi di lavorazione. In particolare una migliore gestione degli utensili delle macchine CNC può condurre ad una sensibile riduzione del numero di scarti, e secondariamente a tutta una serie di benefici aggiuntivi come descritto in seguito. L’obiettivo primario del progetto FRONTMAN è stato il miglioramento della qualità e dell’efficienza del processo di produzione. I tempi macchina stessi non sono abbattibili se non cambiando macchine o soluzioni, ma i tempi morti di caricamento utensili, attrezzaggio, etc. sono una fetta consistente dei tempi di produzione, visto che, la produzione consiste principalmente in piccole e piccolissime serie, pezzi unici.

I tempi di cambio vanno ridotti al minimo, mentre la generazione di pezzi difettosi, che comportano tempo macchina e uomo per il loro recupero o remake, va ridotta a zero.
Alcuni punti chiave per l’aumento dell’efficienza sono:
• riduzione degli scarti con l’aumento di affidabilità e ripetibilità del processo di produzione
• riduzione degli errori umani nella scelta e nel caricamento utensili dovuti al processo complesso
• riduzione dei tempi di caricamento utensili e attrezzaggio
• riduzione dei tempi di caricamento dei programmi ISO provenienti dall’area CAD/CAM, etc.
Per le problematiche è necessario un raffinato processo di gestione utensili. Lo stato dell’arte della gestione utensili prevede la loro marcatura laser. La marcatura abilita una gestione informatizzata degli utensili tramite applicativi che possono connettersi con l’area di caratterizzazione degli stessi (es. macchine Zoller), e con l’area CAD/CAM dove questi utensili vengono selezionati e associati alla lavorazione.

La marcatura e gestione utensili tramite laser presenta delle limitazioni perché:
• gli utensili una volta smontati possono finire fuori posto
• i barcode si possono deteriorare
• i barcode non sono facilmente leggibili a distanza. Nell’era dei cicli di vita dei prodotti sempre più brevi e in quella dei componenti sempre più complessi e personalizzati, i processi devono essere strutturati per una produzione più rapida riducendo al minimo gli scarti.

Il progetto ha permesso di raggiungere i seguenti obiettivi:
• riduzione dei tempi di attrezzaggio della macchina utensile
• gestione in modo efficace gli utensili permettendo di localizzare gli utensili sui coni che montano gli utensili, anche usando dispositivi mobili
• facilitazione al passaggio dei programmi ISO dall’area CAM e parametri di configurazione
• monitoraggio delle attività degli operai (inizio/fine lavorazioni)

Estremi di riferimento
Decreto approvazione n. 5905 del 20/11/15
Investimento ammesso: Euro 386.531,89
Contributo riconosciuto: Euro 115.959,57 a fondo perduto
Ente erogante: Regione Toscana
Titolo progetto: FRONTMAN – FactoRy OptimizatioN via Tools MAnagement and Navigation
Il progetto, presentato ad inizio novembre 2014, con un budget di R&S di Euro 500.000 ed un contributo a fondo perduto richiesto di Euro 150.000 è stato finanziato. In data 24/3/16 è stato sottoscritto con la Regione Toscana il contratto di finanziamento a seguito dell’ammissibilità definitiva del progetto.

Sintesi del progetto
Costruzioni Novicrom (CN) opera nel campo della meccanica di precisione per piccoli lotti di elevata qualità nel settore automotive ed aviation. Per ridurre i tempi di produzione e per ridurre gli scarti è necessaria un’elevata integrazione tra area CAD/CAM ed area produttiva, un ottimo processo di gestione degli strumenti di lavorazione, ed un efficace monitoraggio dei tempi di lavorazione. In particolare una migliore gestione degli utensili delle macchine CNC può condurre ad una sensibile riduzione del numero di scarti, e secondariamente a tutta una serie di benefici aggiuntivi come descritto in seguito. L’obiettivo primario del progetto FRONTMAN è stato il miglioramento della qualità e dell’efficienza del processo di produzione. I tempi macchina stessi non sono abbattibili se non cambiando macchine o soluzioni, ma i tempi morti di caricamento utensili, attrezzaggio, etc. sono una fetta consistente dei tempi di produzione, visto che, la produzione consiste principalmente in piccole e piccolissime serie, pezzi unici.

I tempi di cambio vanno ridotti al minimo, mentre la generazione di pezzi difettosi, che comportano tempo macchina e uomo per il loro recupero o remake, va ridotta a zero. Alcuni punti chiave per l’aumento dell’efficienza sono:
• riduzione degli scarti con l’aumento di affidabilità e ripetibilità del processo di produzione
• riduzione degli errori umani nella scelta e nel caricamento utensili dovuti al processo complesso
• riduzione dei tempi di caricamento utensili e attrezzaggio
• riduzione dei tempi di caricamento dei programmi ISO provenienti dall’area CAD/CAM, etc. Per le problematiche è necessario un raffinato processo di gestione utensili. Lo stato dell’arte della gestione utensili prevede la loro marcatura laser.

La marcatura abilita una gestione informatizzata degli utensili tramite applicativi che possono connettersi con l’area di caratterizzazione degli stessi (es. macchine Zoller), e con l’area CAD/CAM dove questi utensili vengono selezionati e associati alla lavorazione. La marcatura e gestione utensili tramite laser presenta delle limitazioni perché:
• gli utensili una volta smontati possono finire fuori posto
• i barcode si possono deteriorare
• i barcode non sono facilmente leggibili a distanza.

Nell’era dei cicli di vita dei prodotti sempre più brevi e in quella dei componenti sempre più complessi e personalizzati, i processi devono essere strutturati per una produzione più rapida riducendo al minimo gli scarti. Il progetto ha permesso di raggiungere i seguenti obiettivi:
• riduzione dei tempi di attrezzaggio della macchina utensile
• gestione in modo efficace gli utensili permettendo di localizzare gli utensili sui coni che montano gli utensili, anche usando dispositivi mobili
• facilitazione al passaggio dei programmi ISO dall’area CAM e parametri di configurazione
• monitoraggio delle attività degli operai (inizio/fine lavorazioni)

Brain Machine Interface in space manned missions: amplifying FOCUSed attention for error counterbalancing.
Understanding Main Architecture
Come riportato nell’Allegato Tecnico del contratto con la Regione

SSC Sistema di sistema di neurostimolazione celebrale mediante tecniche di stimolazione elettrica transcranica gestito da un algoritmo basato sull’analisi in tempo reale dei segnali biomedici, ambientali, di simulazione e di pilotaggio

SIA Sistema integrato di acquisizione di segnali biomedici (segnali elettrofisiologici e autonomici e biomeccanici)

SIS Sistema di simulazione dei compiti di pilotaggio, costituto da un sotto-modulo di realtà virtuale e un sotto-modulo formato da un sistema aptico

MRP Modulo Rover pilotabile corredato da sensori ambientali.

L’interfaccia fisica è ethernet. Può essere quindi cablata o wireless

Come da immagine della slide precedente, ogni dispositivo è collegato ad uno switch ethernet.
La cosa più semplice è che abbia un indirizzo IP statico.
Seguendo lo schema abbiamo 5 dispositivi: SIA+SSC, VR, ROVER, EXOS-L, EXOS-R che devono parlare fra loro. Precisamente:
SIA+SSC riceve da ROVER, EXOS-L e EXOS-R (riceve qualcosa da VR?) e non invia a nessuno
VR riceve da ROVER, EXOS-L e EXOS-R e invia a EXOS-L e EXOS-R
ROVER invia a VR e a SIA+SSC
EXOS-L invia a VR e SIA+SSC e riceve da VR
EXOS-R invia a VR e SIA+SSC e riceve da VR

Supponendo che ciascun dispositivo abbia un indirizzo IP statico, potremmo pensare che ogni dispositivo che riceve o invia a due dispositivi utilizzi socket (porte) diverse sullo stesso IP per ognuno dei diversi dispositivi. Va poi deciso se utilizzare TCP o UDP.  Nel primo caso è necessario realizzare un circuito, ovvero una connessione esplicita fra mittene e destinatario. UDP è connectionless, ma se i datagram da spedire sono troppo lunghi va gestita la loro ricomposizione da parte del destinatario

Indipendentemente dalla decisione se usare TCP o UDP, decidendo che anche le porte (IP sockets) siano suddivise staticamente, potremmo avere che:
1. quando un dispositivo viene acceso cerca di stabilire un circuito con i propri interlocutori sugli IP e le porte previste (questo solo per TCP/IP).
2. fintanto che il dispositivo è impegnato in configurazioni interne o altra manutenzione non trasmette niente verso gli IP collegati (o nel caso di UDP anche senza che siano stati collegati con il circuito di cui in 1) e ignora i messaggi a lui indirizzati.
3. appena il dispositivo è pronto si mette a inviare dati e ad ascolare quelli che possono essere stati inviati a lui. Non vi sono handshaking.

Il progetto è terminato ed è stato completamente rendicontato a saldo.

Estremi di riferimento
Ente erogante: Regione Toscana
Decreto approvazione n. 14508 del 17/09/2020
Investimento ammesso: Euro 199.427,85
Contributo riconosciuto: Euro 102.720,85 di contributo a fondo perduto
Ente erogante: Regione Toscana
Data termine progetto: 25/01/2022

Sintesi del progetto
Il progetto di investimento oggetto della domanda di agevolazione ha riguardato la ristrutturazione degli uffici tecnico e amministrativo: nel 2020, anche per rispondere alle esigenze generate dall’emergenza COVID, si è reso necessario riorganizzare al meglio l’area degli uffici amministrativi e tecnici, mediante una riprogettazione del relativo layout e riorganizzazione e ristrutturazione degli spazi riguardante le pareti orizzontali e verticali fino ad arrivare alle postazioni di lavoro. Si è pertanto provveduto allo spostamento dell’ufficio tecnico sostituendolo a quello amministrativo. La precedente sede dell’ufficio tecnico necessitava di interventi di ristrutturazione che hanno avuto per oggetto le spese di seguito evidenziate, a livello impiantistico e murario. A queste si aggiungano spese dedicate ad aumentare la sicurezza per fronteggiare l’emergenza Covid e spese per acquisizione di attrezzatura di produzione.

  • Lavori di adeguamento e modifica locali necessari per lo spostamento degli uffici tecnico/amministrativo. Fornitore TOMMASINI SRL.
  • Fornitura ed installazione impianto elettrico per nuova sede uffici amministrativi. Fornitore BRUSCHI FLORIO DI BRUSCHI CHERUBINO SNC
  • Fornitura ed installazione nuovo impianto di aerazione a ventilazione controllata. Fornitore BICLIMA SRL
  • Installazione di infissi per la creazione di una sala riunioni e di una parete divisoria per delimitare l’area reception. Fornitore DAMAR SRL

Tali interventi sono stati integrati, come da variante progettuale depositata in data 13/12/2021 con l’acquisto di attrezzature industriali di seguito riportate, coerenti con lo scopo iniziale del progetto oggetto di agevolazione, ovvero nell’ottica di implementazione della strumentazione e degli arredi esistenti:

  • CGS                                                    aspirazione cappa lavaggio
  • BELARDI ARREDAMENTI                 mobili per nuova sala riunioni UA
  • IT.TE.DI.                                              attr.industriali
  • MILANO SYSTEMS                            endoscopio
  • BECHERINI                                         carroponte

Il progetto è terminato ed è stato rendicontato a saldo alla Regione Toscana.

Costruzioni
Novicrom

Scopri l’azienda